Iori’s eyes presentano Double soul @Torino

Milano, Torino, Parma: queste le città che gli Iori’s eyes hanno toccato fino ad oggi nel tour che promuove il loro nuovo album Double soul. Ci sono voluti tre mesi per registrarlo, tra Milano ed Amsterdam con il produttore-rocker Federico Dragogna (il chitarrista de I Ministri, per intenderci). 
I pezzi degli esordi dalla musica lenta e dai testi angosciosi ricordavano una Milano d’estate: vuota, silenziosa, opprimente. -Potete sentirne qualcuno qui– .

Clod e Sofia ci hanno messo l’anima in questa nuova produzione e le canzoni sono scaturite con naturalezza. Double soul, pur conservando uno stile art pop, abbraccia una leggera dubstep creando rarefatte canzoni dub soul, con voci spezzate e acuti che entrano in fretta in circolo nel sangue.

Ecco le tracce di Double Soul:
Wake up friend
All the people outside are killing my feeling
Bubblegum
Winter Olympics
Something’s comin’ over me
Vlad
In love with your worst side
The merging
Why here she is?
Pull me down
They used to call it love
D.Y.S.W.R.T.W. (Do you still wanna rule the world?)

Curiosità: Pull me down è stata scritta per Amy Winehouse, artista che ha avvicinato Clod al soul e all’r&b. Rappresenta l’interpretazione del cantante degli Iori’s eyes di quello che Amy potrebbe aver pensato negli ultimi mesi di vita. “E’ una persona che è andata avanti per la sua strada e non si è mai guardata indietro, ha sempre tagliato le questioni al centro, fondamentalmente se ne è fregata di tutto e di tutti, soprattutto del peso del giudizio altrui, ed è un peso che sento molto vicino”.


Sofia afferma: “Non ho mai pensato a come fare un disco, lo fai e basta. Forse siamo un po’ naif in questo, è vero”.
L’apparente mancanza di progettualità non deve far pensare ad un approccio superficiale al mondo della musica; anzi il duo, che non per niente proviene dal liceo artistico, sa guardare intorno a sé e dare il giusto valore ad ogni pezzetto d’arte che comporrà il quadro finale: la canzone, l’album, il video, la copertina, lo stile e l’abbigliamento. 


Li abbiamo incontrati giovedì scorso all’Astoria a Torino e, come ci aspettavamo, non ci hanno deluso! Davanti a un centinaio di persone hanno suonato Sofia, Clod e Pillo, con il quale la band completa la line up. Vi proponiamo qui alcune foto del loro concerto.

Milano, Torino, Parma: these are three stages of Iori’s eyes tour (to promove Double soul). 

Their new album Double soul come out after three mounths recording between Milano and Amsterdam with the rocker- producer Federico Dragogna (guitar of I Ministri).

Early on in their career, Iori’s eyes play tracks slowly and with distressing lyrics of a summer in Milan: empty, still and suffocating.

You can listen some tracks here . The new album is still art pop, but with a bit of dub. The songs are naturally flow and are like a dub soul lyrics.
Tracks of Double sound:
Wake up friend
All the people outside are killing my feeling
Bubblegum
Winter Olympics
Something’s comin’ over me
Vlad
In love with your worst side
The merging
Why here she is?
Pull me down
They used to call it love
D.Y.S.W.R.T.W. (Do you still wanna rule the world?)

 

We saw Clod, Sofia and also the new entry Pillo in Torino at Astoria. Iori’s eyes are psychedelic musicians, are artists and also a bit of naif. In this post you can see pics of that event.

Comments: 6

  • DEMI marzo 20, 2012

    wooow!!! love your blog dear!
    keep posting and go for it

    XX

    Reply
  • Lyosha marzo 21, 2012

    looks like so very much fun! listen to tracks and what can I say – rather interesting!

    Lyosha
    Inside and Outside Blog
    P.S. you have a great blog! I really like it. following not to loose

    Reply
  • Lilli marzo 23, 2012

    Molto interessante!:)

    Reply
  • Susyna marzo 24, 2012

    grazie mille per essere passate…mi piace molto il vostro blog,vi seguo con piacere!
    bacione

    sinoffashion.blogspot.com

    Reply
  • Deborah marzo 26, 2012

    Molto interessante il vostro blog! Grazie per la visita! Spero di ritrovarvi spesso da me! Baci!

    Reply

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *