Chelsea Hotel @Tieffe Teatro Menotti, Milano 29 marzo 2012


CHELSEA HOTEL di Massimo Cotto. Con Massimo Cotto, voce narrante, Mauro Ermanno Giovanardi, voce e Matteo Curallo, chitarre e pianoforte.

Il Chelsea hotel sulla 23esima a Manhattan era il luogo in cui la vita reale e l’arte si scambiavano i ruoli: si viveva nella fantasia di giornate e notti caratterizzate da alcool, droga e sesso; ogni sorriso ed ogni schiaffo diventavano poi poesia, canzone, dipinto.
Al Chelsea hotel hanno dormito Bob Dylan e Janis Joplin; Dylan Thomas vi è morto. 
Edith Piaf ha invano aspettato il ritorno dell’amore Marcel Cerdan; Sid Vicious ha amato Nancy di un amore malato e benedetto, che li ha uccisi entrambi.
Nella stanza 822 ha alloggiato Madonna mentre era in cerca di fama; vicino all’ascensore Leonard Cohen ha incontrato Janis Joplin e ci ha fatto l’amore.
Dee Dee Ramones vi è arrivato trascinato dal fantasma di Sid Vicious e in Chelsea Horror Hotel ha poi raccontato le sue esperienze metafisiche.


Siamo andate a vedere uno spettacolo al Teatro Menotti di Milano, in bilico tra reading e concerto che racconta il famoso albergo. Chelsea hotel è teatro dalla forte componente musicale; non solo perché ad affiancare il narratore Massimo Cotto c’è Giovanardi dei La Crus con la sua voce greve e profonda, i pantaloni di pelle nera e lo sguardo provocatore, ma soprattutto perché è la musica a dar vita alle immagini che commuovono e eccitano lo spettatore.
Uno specchio, un foglio di carta, un bicchiere di whisky, un foulard nelle mani di Cotto diventano monologhi drammatici sulla vita degli inquilini del Chelsea hotel; Giovanardi lo accompagna: si accende una sigaretta, batte lo stivale sul palco e inizia ad intonare le note di quelle canzoni legate all’albergo, da un filo spesso, per l’eternità.
Uno spettacolo teatrale che ci porta indietro nel tempo, in un hotel che fu casa e rifugio per tutti quegli artisti che nell’arte trovavano l’unica speranza di salvezza.
Questa la scaletta:
FEMME FATALE, Lou Reed (Velvet Underground)
I WANNA BE YOUR BOYFRIEND,  Tommy Ramone
CHELSEA HOTEL No. 2, Leonard Cohen
MY WAY, Paul Anka
LA VIE EN ROSE,  Edith Piaf
ALBERGO AD ORE, Herbert Pagani
DANCING BAREFOOT, Patti Smith
BLOWING IN THE WIND, Bob Dylan
IL VINO, Piero Ciampi e Gianni Marchetti
I CAN’T STOP FALLING IN LOVE WITH YOU, autori George Weiss, Hugo Peretti, Luigi Creatore 
IO CONFESSO, La Crus
Leonard Choen: “Well never mind, /we are ugly but we have the music”










Chelsea hotel on the 23rd street, Manhattan, was the place where true life and art reverse their role: alcohol, drugs and sex night and day.
At Chelsea hotel sleepped Bob Dylan and Janis Joplin; Dylan Thomas died.
Edith Piaf waited in vain Marcel Cerdan’s return; Sid Vicious loved and killed Nancy there.
In room 822 stayed Madonna who was looking for fame; near the elevator Leonard Cohen met Janis Joplin and made love with her.
Dee Dee Ramones had been there dragged by Sid Vicious’s spirit, and after in Chelsea Horror Hotel wrote his metaphysics experiences.
We have been at Teatro Menotti in Milan to see a play at the edge of  a reading and a musical performance about the famous hotel.
Massimo Cotto narrator, Mauro Ermanno Giovanardi voice e Matteo Curallo guitar and piano.
After each Cotto’s monologue, Giovanardi started to sing with his strong and deep voice the notes of the most important songs related to Chelsea Hotel.
This play took us back in time, in a hotel that was the house and the shelter for all the artists that found in art the only way of escape.
This was the outline:
FEMME FATALE, Lou Reed (Velvet Underground)
I WANNA BE YOUR BOYFRIEND,  Tommy Ramone
CHELSEA HOTEL No. 2, Leonard Cohen
MY WAY, Paul Anka
LA VIE EN ROSE,  Edith Piaf
ALBERGO AD ORE, Herbert Pagani
DANCING BAREFOOT, Patti Smith
BLOWING IN THE WIND, Bob Dylan
IL VINO, Piero Ciampi e Gianni Marchetti
I CAN’T STOP FALLING IN LOVE WITH YOU, autori George Weiss, Hugo Peretti, Luigi Creatore 
IO CONFESSO, La Crus
Leonard Choen: “Well never mind, /we are ugly but we have the music”

Comments: 1

  • Laura Mint aprile 10, 2012

    Davvero bello il vostro blog! Lo trovo davvero di qualità! Forse anche il mio vi può interessare (su marketing e letteratura!) e se vi piace vi potete unire ai miei follower, mi farebbe molto piacere! io intanto mi sono già permessa di seguirvi! 🙂
    A presto
    Laura

    Reply

Rispondi a Laura Mint Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *